Appassionata di arti figurative fin dall’adolescenza Stefania Venezia vince nel 1970, in giovanissima età, la medaglia d’argento AGIS alla mostra “Il nudo nell’arte contemporanea”

 NUDO_800

 Nudo, 1970, Olio su tela, 35×55

Perfeziona poi le sue attitudini presso l’Accademia del Superfluo di Roma dove studia le tecniche della decorazione e del tromp l’oeil.

TROMPE_500

Tromp l’oeil – Il mare spiato – 2011

tempera su tela 80×100

Il suo percorso interiore si avvale inoltre dello studio della Psicologia presso l’Università La Sapienza di Roma ed il suo percorso artistico si nutre di viaggi in Sri Lanka,Thailandia, Birmania, Indonesia che le permettono di avvicinarsi ed approfondire il simbolismo spirituale che nell’arte prende la forma dello yantra mandala.

Si tratta di una “azione” meditativa da cui nasce l’immagine che Stefania Venezia traduce in un dipinto che diviene ogni volta rappresentativo del tempo e dello spazio in cui la meditazione viene vissuta.

B2250

Benares, 2013